Ricette per tutti
 La cucina del web !!!

 Giovedì 27 luglio 2017

 

antipasti primi sceondi contorni dolci frutta

 

 

      DOSSIER >> ZUCCA

 

 La regina degli ortaggi... la Zucca!!!

La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee ed è originaria dell'America Centrale, ma in Europa fu introdotta a partire dal 16° secolo probabilmente dall'India. Con la scoperta dell'America si è incrociata con alte specie che ne hanno cambiato aspetto e sapore. E' un ortaggio facilissimo da coltivare perché non ha bisogno di concimi, la zucca infatti si difende da sola contro insetti e cresce dovunque anche sui terreni più poveri.

E' una miniera di sali minerali, zuccheri, vitamina C, vitamina E (antiossidante), betacarotene che le dà il suo colore giallo-arancione, fibra alimentare (che varia dalle diverse varietà), potassio e selenio (antiossidante che varia a seconda del terreno). E' ideale nelle diete perché sazia senza fare ingrassare e perché contiene poche calorie (100 gr. = 17 cal.) basta non esagerare con i condimenti perché verrebbero assorbiti tutti dalla sua polpa; inoltre bastano 200 gr. di zucca per coprire il nostro fabbisogno giornaliero di vitamina A.

Oggi se ne conoscono decine di qualità che maturano a fine estate e si trovano per quasi tutto l'inverno. Le più comuni sono:

  • Lunga di Napoli: lunga e stretta con buccia e polpa arancio; diffusa soprattutto nel Meridione.

  • Delica

  • Sweet Mama

  • Americana: è la zucca per antonomasia quella usata soprattutto nella festa di Halloween; è rotonda con buccia tra l'arancio e il verde.

  • Burettina di Piacenza

  • Atlantic Giant: è tra le più grandi ed è ottima per preparare squisite torte.

  • Cucurbita: durante la cottura si sfalda in mille filamenti da condire come gli spaghetti.

  • Marina di Chioggia: è rotonda e schiacciata alle estremità, con buccia rugosa di colore grigio-verde e polpa di color arancione, compatta, zuccherina e saporita; diffusa soprattutto nel Settentrione.

La zucca è ottima sia cotta al forno con poco olio, tagliata a cubetti nel minestrone, per ripieni nei tortelli (per la sua polpa compatta e zuccherina), in purè, budini, sformati... e comunque in tantissimi altri piatti dolci o salati dai primi ai dessert; l'importante è che prima di ogni preparazione venga tagliata a metà con un coltello ben affilato, poi in quarti e infine a spicchi o a pezzi, dopodiché andranno tolti tutti i semi, i filamenti e la buccia. Sono ottimi anche i suoi fiori se cucinati fritti.

Un consiglio! Per conservare a lungo la zucca è meglio tenerla intera perché se tagliata avvizzisce in pochi giorni.

La zucca però può anche essere ornamentale come la Quintale Americana o la Zucca del Pellegrino che viene essiccata, svuotata e usata come borraccia... Già nell'antica Roma la zucca veniva svuotata, essiccata ed usata come contenitore o per ricavarne ciotole, posate, strumenti musicali... Oggi viene usata soprattutto per la festa di Halloween (31 ottobre), una festa importata dagli USA da tutto il mondo ma che ha antiche origine celtiche. Le zucche in questa occasione vengono svuotate e intagliate con facce mostruose, illuminate dall'interno con candele per scacciare i fantasmi, le streghe e gli spiriti cattivi per l'intero anno.

 

 

Torna su

 

Home

 

Home page