Ricette per tutti
 La cucina del web !!!

 Venerdì 24 novembre 2017

 

antipasti primi sceondi contorni dolci frutta

 

 

      DOSSIER >> POLENTA

 

Un buon piatto contro il freddo... la polenta

La parola "polenta" è di origine latina: "puls" infatti era un alimento fatto con il farro che gli assomigliava nella consistenza e nell'abbinamento con i cibi. Possiamo dire che la polenta fu inventata da Cristoforo Colombo perché quando sbarcò in America tra i nuovi prodotti che trovò c'era il mais che è l'ingrediente principale per fare un'ottima polenta. La polenta è stata riscoperta negli ultimi anni perché una volta era considerata cibo per poveri perché ha costituito per secoli, in periodi di povertà, soprattutto nelle regioni dell'Italia settentrionale, il principale e unico cibo dei contadini. La polenta era l'equivalente del pane e il "companatico" era formato da sugo, latte e formaggio. In seguito non la si mangiava perché si diceva che facesse ingrassare per il suo notevole potere calorico ma basta abbinarla a piatti poco calorici così è anche facilissima da digerire.

La polenta contiene poche vitamine PP ma tanta vitamina A, fosforo, potassio, calcio, ferro, carboidrati. Si dovrebbe mangiarla abbinandola a cibi ricchi di proteine di cui è carente (8,74 gr. per 100 gr. di polenta), quindi basta condirla con un ragù di carne o pesce, legumi, formaggi...

Esistono vari tipi di farine per polenta; le più conosciute sono:

  • farina gialla: fatta con mais giallo, giunto da noi solo dopo la scoperta dell'America, prima la si faceva con farina di cereali;

  • farina bianca: usata soprattutto nel nord, fatta con mais bianco o miglio, ma quest'ultimo veniva usato in modo particolare nell'antichità;

  • saracena: è una farina ottenuta mescolando farina di grano saraceno e farina di mais bianca;

  • farina di fagioli: ottenuta cuocendo i fagioli in brodo e poi setacciati; quindi la si mescola con la farina gialla di mais e si prosegue come una normale polenta.

Esiste anche un'altro tipo di polenta ottenuta mescolando la farina di mais gialla con la farina di grano saraceno... la polenta "taragna" tipica della Valtellina. E' ottima sia con vari tipi di carne che con tutti i tipi di formaggio.

Alcuni ultimi consigli di cucina per ottenere una buona polenta!!!

Per fare un'ottima polenta rustica si usa una farina più granulosa (bramata) mentre se si vuole una polenta più delicata si usa una farina finissima (fioretto). La si può fare morbida e cremosa o dura da poter tagliare a fette, tutto dipende dalla quantità di acqua e farina che useremo nel farla. Di solito per 1,5 litri d'acqua si usano 400 - 500 grammi di farina che bastano per una polenta per 6 - 8 persone.

Per 100 grammi di polenta

Potassio 130 mg.
Fosforo 99 mg.
Calcio 6 mg.
Ferro 1,8 mg.
Vitamina A 67 mg.
Vitamina PP 1,90 mg.
Energia 360 kcal.

 

 

Torna su

 

Home

 

Home page