Ricette per tutti
 La cucina del web !!!

 Martedì 25 aprile 2017

 

antipasti primi sceondi contorni dolci frutta

 

 

     DOSSIER >> IL MIELE

 

DOLCE COME ...IL MIELE

Il miele è un alimento sano, ricco di qualità che ha tutto il sapore della natura. E' un prodotto assolutamente naturale che viene considerato un dolcificante salutare come tutti gli altri prodotti che provengono dall'alveare (polline, pappa reale...), ed è composto da una miscela di acqua e zuccheri (fruttosio e glucosio).

Come abbiamo già detto è prodotto dalle api, ma è anche il loro stesso alimento; infatti per produrre 1 kg. di miele che noi mangiamo, le api ne devono consumare 8 kg. per trovare la giusta energia per produrlo. Il miele contiene molte vitamine e sali minerali che non si trovano in altri dolcificanti, ma purtroppo nella nostra alimentazione, anche se equilibrata, non si raggiungono mai le giuste dosi, però può dare lo stesso tanta energia ai ragazzi, se consumato ogni mattina, per affrontare meglio la scuola e lo sport.

Ha un effetto disinfettante nell'intestino per il contenuto di perpenidi che non fanno sviluppare i batteri, proprio come gli antibiotici e inoltre contiene flavonoidi che sono degli antiossidanti. E' per questo che 1 cucchiaino di miele al giorno previene le malattie del freddo, un usanza che risale ai tempi delle nostre nonne quando già lo si usava per calmare tosse e mal di gola. Accanto a queste proprietà medicinali che derivano dalle piante da cui le api prelevano il polline, ci sono gi enzimi vitali che sono trasmessi dagli insetti stessi; questi sono sostanze che esercitano gli elisir di giovinezza come l'acido glicolico e il collagene per questo se ne fanno anche creme di bellezza. Tutte queste sostanze però non durano più di due anni perché sono sensibili alle alte temperature e nei mieli pastorizzati spariscono definitivamente. Purtroppo questi ultimi sono quelli che troviamo principalmente nei negozi; meglio invece riuscire a trovare il miele vergine integrale italiano che riesce a mantenere al meglio questi contenuti. Quindi il miele, per essere sicuri, va mangiato entro 1 anno dalla produzione, per tutte le cose che abbiamo detto ma anche per il gusto e perché tende, con l'invecchiamento, a cristallizzarsi; comunque ricordarsi sempre di conservarlo al riparo dalla luce e dal calore. Inoltre se il miele è scadente contiene più acqua e quindi gli zuccheri si fermentano e vanno a finire sul fondo sottoforma di grani.

Il miele contiene l'80,6% di zuccheri (fruttosio, glucosio, saccarosio, destrina e maltosio) vista la presenza di fruttosio, che rilascia insulina in minime parti, è adatto anche ai diabetici, però sempre consumato attentamente e con altri alimenti. Contiene anche il 18% d'acqua, lo 0,2% di grassi e 100 grammi di miele apportano 303 calorie (1 cucchiaino = 15 calorie).

Il miele non è tutto uguale si diversifica dal sapore, dal colore, dalla densità e dalle proprietà terapeutiche che dipendono dal tipo di polline. Inoltre viene anche distinto in MILLEFIORI o MONOFLORA.

Il Millefiori viene diviso in due categorie: quello prodotto in pianura o quello prodotto in montagna dove ci sono infinite varietà di coltivazioni che gli danno un cocktail di pollini ciascuno con le sue proprietà. Il primo è raccolto precocemente e ha odore e gusto poco pronunciati ed è da tavola; il secondo è raccolto più tardi, è più scuro, aromatico con gusto più pronunciato. Il miele Millefiori di montagna è il più comune, il più completo, contiene più sostanze protettive, è più ricco di oli essenziali, è l'ideale per i disturbi respiratori ed è anche il più naturale perché meno esposto all'inquinamento.

I Monoflora sono composti solo da un tipo di fiore e sono diversi l'uno dall'altro, vediamone insieme i più comuni:

  • Il miele di castagno è tra i più intensi di sapore e contiene sali minerali doppi rispetto agli altri; è un ottimo ricostituente.
  • Il miele di acacia è di colore chiaro trasparente, è molto fluido, dolce e con una leggera nota speziata; ha un effetto leggermente lassativo, disintossicante ed è ottimo contro la bronchite.
  • Il miele d'eucalipto è di color verde-oro, viscoso e ha gusto balsamico; è delizioso d'estate e ottimo in inverno per combattere la congestione delle vie dell'intestino e delle vie respiratorie con un'azione emolliente, antisettica e contro la febbre perché è il più ricco di enzimi.
  • Il miele di tiglio è pallido, liquido e ha un aroma floreale; ideale contro raffreddori, mal di gola, raucedine e per il suo effetto calmante è utile a chi è nervoso.
  • Il miele di abete ha colore quasi nero, con sapore aromatico ma gradevole; è ideale come antisettico delle vie respiratorie e della febbre.
  • Il miele di biancospino è di color ambrato con sapore dolce, aspetto granuloso; è chiamato anche il "miele dei cardiaci" ed è utile anche per l'insonnia.
  • Il miele di timo ha colore ambra scuro con gusto pronunciato ed è adatto come disinfettante di bronchi e intestino.
  • Il miele agli agrumi, tipico delle regioni meridionali, ha colore chiaro con aroma pungente ed è ideale per dolcificare tisane calmanti o per l'insonnia ed emollienti; mescolato con tè ghiacciato è un ottimo dissetante.

In cucina viene utilizzato per preparare qualsiasi pietanza dal pollo alle insalate, dagli antipasti ai formaggi e naturalmente per preparare dolci. Ma se ne possono preparare anche delle ottime bevande come l'Idromele che è una bevanda antica fatta fermentando il miele con acqua, spezie, vino, mosto o liquori; si beve soprattutto nel centro-nord Europa ma si può trovare anche in alcuni nostri negozi. Poi c'è il Lattemiele che è più conosciuto e viene consumato soprattutto nella stagione fredda; viene fatto scaldando il latte con 1 cucchiaino di miele e un po' di liquore a scelta.

 

 

Torna su

 

Home

 

Home page