Ricette per tutti
 La cucina del web !!!

 Venerdì 20 ottobre 2017

 

antipasti primi sceondi contorni dolci frutta

 

 

     DOSSIER >> LE MELE

 

Toglie il medico di torno... La mela !!!

Il mito vuole che sia stata una mela a scatenare la guerra di Troia, che sia stata una mela a far scoprire la forza di gravità, che sia stata una mela a far cacciare l'uomo dall'Eden e che sia stata una mela a far liberare la Svizzera... Comunque il suo luogo di nascita è l'Asia centrale e il Caucaso ed è considerato uno dei frutti più antichi.

Racchiude preziose risorse: una mela sconfigge la fame improvvisa senza recare danni, sa saziare con un minimo apporto calorico (45 Kcal. per 100 gr. - 90 kcal. circa per 1 mela); dà energia di pronto impiego con i suoi zuccheri semplici e contiene molte fibre che con l'acqua si gonfiano donando un senso di sazietà. Abbassa il colesterolo e sostanze come la peptina contenuta nella polpa insieme alla lignina e alla cellulosa contenute nella buccia regolano l'intestino e aiutano la digestione. Quindi la mela andrebbe mangiata con la buccia per non perdere queste sostanze e va lavata molto bene. La mela inoltre contiene acido caffeico contro i radicali liberi, molti sali minerali come il fosforo, il calcio, lo zinco e il potassio, il sodio, il cloro, il ferro, il magnesio, lo zolfo, il rame, il manganese, il silicio e l'arsenico; è ricca di sostanze salutari come l'azoto, le vitamine B, C, PP, E e gli zuccheri semplici. Le mele rosse o violacee in più di quelle gialle o verdi contengono più antociani (antiossidanti). La dose giornaliera per usufruire al meglio di tutte queste sostanze sarebbe di 2/3 mele basta che siano fresche e intere.

Si possono gustare in mille modi diversi sia crude che cotte, a fette o grattugiate, da sole con dolci o in insalate. La caratteristica principale di questo frutto è la facile conservazione purché in ambienti asciutti, freschi ma non soggetti al gelo. Al momento dell'acquisto i frutti devono essere senza ammaccature, con polpa soda e di colore brillante.

E' il frutto più diffuso in tutto il mondo e in cucina; in Europa la metà del totale della frutta consumata sono mele. L'Italia è leader in Europa insieme alla Francia in fatto di produttività; le principali zone di produzione si trovano in Trentino, Veneto ed Emilia, mentre la qualità Annurca e Renetta sono coltivate in Campania. Oramai si trovano in tutte le stagioni anche se le varietà autunnali sono le migliori. Nel mondo ne sono catalogate oltre 1500 tipi di sapore diverso e con colori e dimensioni diverse; anche se le profonde selezioni negli ultimi anni hanno fissato i caratteri in circa una decina di qualità principali che sono anche quelle che si trovano più comunemente in commercio.

Ora vediamone in dettaglio alcuni tipi...

  • DELIZIA (STAR DELICIOUS): è una mela da tavola con polpa bianca, dolce, profumata, succosa e lievemente farinosa. Si trova da settembre a maggio.

  • RED DELICIOUS: ha buccia rosso intenso con polpa color crema molto dolce; da consumare a tavola ma è buona anche in cottura.

  • GOLDEN DELICIOUS: è la mela più diffusa che rappresenta oggi il 40% della produzione europea di mele. Nata da una semente ottenuta casualmente in Virginia (USA) agli inizi del '900 ma ha iniziato ad affermarsi solo negli anni '50. Ha polpa bianca, profumata, leggermente farinosa, croccante e succosa con buccia gialla sfumata di rosa; è adatta ad una lunga conservazione e si consuma sia a tavola, sia cotta al forno o su fornello, sia per preparare crostate e strudel perché tiene molto bene la cottura. Si trova tutto l'anno ed è chiamata "La regina delle mele" per il suo aroma dolce e rinfrescante.

  • RENETTA: ha buccia ruvida, giallo-verde con macchiette scure, polpa dolce molto profumata e sapore dolce-asprigno; è ottima cotta o usata in pasticceria. Qualche tempo dopo la raccolta la renetta può diventare grinzosa ma questo non le cambia il sapore anzi diventa più aromatico.

  • STARK: ha colore rosso con sfumature verdi; polpa molto profumata. Si trova da ottobre a marzo ed è ottima a tavola.

  • GRANNY SMITH: ha buccia verde brillante con polpa dura, croccante e acidula; è ottima sia cruda che cotta, soprattutto nelle insalate e nei sorbetti. La si trova da marzo a settembre.

  • MELA RUGGINE: ha buccia marrone-giallognola con polpa soda e acidula; ha forma rotonda o un po' schiacciata. E' particolarmente adatta alla cottura e la si trova in autunno-inverno.

  • JOHNATHAN: ha buccia rosso brillante con polpa giallognola, soda, profumata e un po' acidula. La si trova da settembre ad aprile.

  • MORGENDUFT: è di grandi dimensioni, con buccia rossa macchiata di giallo.

  • MELA COTOGNA: ha superficie bitorzoluta e buccia giallo-verde, con polpa dura e molto profumata; si mangia prevalentemente cotta e viene usata anche in marmellate e cotognate. La si trova nei mesi autunnali.

  • ROYAL GALA: ha colore rosso con sfumature arancioni, ha polpa gialla, succosa e un po' acidula. La si trova da fine agosto.

  • ANNURCA: è piccola e schiacciata, coltivata soprattutto in Campania. Ha polpa bianca, profumata e croccante; ideale a tavola.

Dalla Nuova Zelanda è nata da poco una nuova qualità di mele di color rosa... la PINK LADY.

VALORI NUTRIZIONALI

Per 100 grammi di prodotto:
  Calorie 75
  Acqua (gr.) 81
  Protidi (gr.) 0,31
  Lipidi (gr.) 0,3
  Glucidi (gr.) 12
  Fruttosio (gr.) 5,25
  Zinco (gr.) 3,5
  Vitamine (mg.) 13,10
  Calcio (mg.) 8
  Sodio (mg.) 5
  Ferro (mg.) 0,4
  Rame (mg.) 7
  Fosforo (mg.) 11
  Potassio (mg.) 137
  Magnesio (mg.) 5

 

 

Torna su

 

Home

 

Home page