Ricette per tutti
 La cucina del web !!!

 Lunedì 26 giugno 2017

 

antipasti primi sceondi contorni dolci frutta

 

 

    DOSSIER >> DAL CUORE DELLA TERRA... LE CAROTE !!!

 

DAL CUORE DELLA TERRA... LE CAROTE !!!

La carota è una pianta con un'origine non certa; infatti si pensa che sia originaria del bacino del Mediterraneo o dell'Asia occidentale. E' una radice allungata di color arancione commestibile (ne esiste anche una qualità bianca poco nota), mentre le foglie, simili a quelle del prezzemolo, non si possono mangiare. La carota ha goduto per secoli di cattiva fama perché veniva utilizzata solo per nutrire gli animali e tra la popolazione c'erano anche numerosi detti che denigravano questo ortaggio: "dare una carota" cioè dare notizie false oppure "pel di carota" che si riferisce a persone bugiarde e scaltre. Oggi per fortuna però questi pregiudizi sono stati superati ed anzi ci sono state numerose ricerche che la collocano tra i vegetali più protettivi per il nostro organismo. Le carote sono ricche di sostanze nutritive che ne fanno un alimento indispensabile anche nei bambini; già gli antichi Greci e Romani le usavano come piante medicinali per combattere la debolezza psicofisica.

Hanno un alto contenuto di amido e di carotene (12 mg. per 100 gr.) che gli da il classico colore arancione, questo a sua volta viene trasformato dal nostro organismo in vitamina A (in 1 kg. = 10 volte superiore al fabbisogno giornaliero) utile per il rafforzamento dei tessuti e per combattere i radicali liberi che accelerano il processo di invecchiamento; inoltre le carote rafforzano la vista e mantengono compatta l'abbronzatura, ma non proteggono molto contro i raggi solari. Contengono poi il 92% d'acqua, olio essenziale, poche fibre, poco potassio, fosforo e scarsa è la presenza di calcio, sodio, vitamina C e B. Per la notevole presenza di zuccheri le carote sono molto digeribili anche se sono poco adatte per i diabetici; comunque non hanno molte calorie (35 per 100 gr.) e assenti sono i grassi e il colesterolo quindi sono adatte anche a chi è a dieta o per uno spuntino.

Si trovano in commercio tutto l'anno, ma le migliori si trovano in primavera e in estate; quelle novelle, vengono raccolte quando non sono ancora totalmente sviluppate e sono più corte, sottili e hanno ancora il ciuffo di foglie attaccate.  A seconda della lunghezza si possono dividere in 3 tipi: corta, mezzana e lunga che vanno dagli 8 ai 15 cm. Quando si comprano delle carote queste devono essere sode e di colore vivo; inoltre si possono conservare a lungo basta che stiano al riparo da luce e calore per non disperdere le sostanze nutritive oppure si possono mettere in frigo (fino a 2 settimane) senza nessun involucro, basta tagliare la cima che assorbe l'umidità e la rende molle e asciutta.

Prima di ogni preparazione le carote vanno lavate e raschiate esternamente e se sono vecchie sarebbe meglio togliere il centro perché potrebbe risultare troppo duro e legnoso.

Le carote in cucina possono essere consumate in mille modi: grattugiate, crude da sole o con insalate, bollite, stufate, fritte o per preparare battuti, minestre, sformati, dolci e confetture. Ma a seconda di come vengono cucinate hanno un apporto calorico diverso; ad esempio crude e scondite apportano 52 kcal., crude e con un cucchiaino d'olio d'oliva 97 kcal., lessate con un cucchiaino d'olio d'oliva 73 kcal. e saltate nel burro 63 kcal. Quindi se le mangiamo lesse diventano magre per la dispersione nell'acqua di cottura di gran parte degli zuccheri, ma non si dovrebbero mai lessare senza buccia per non far disperdere gran parte delle sostanze nutritive. Un altro consiglio: andrebbero sempre condite almeno con un po' d'olio d'oliva perché ci permette di assimilare al meglio il betacarotene.

 

 

Torna su

 

Home

 

Home page